lunedì 8 novembre 2010

200 BACI CONTRO IL DOGMATISMO CRISTIANO

Ieri il Papa Benedetto XVI, mentre era in visita a Barcellona, ha difeso strenuamente le famiglie tradizionali e i diritti del nascituro, attaccando direttamente le leggi spagnole che consentono il matrimonio gay, il divorzio fast-track e un più facile accesso agli aborti.

È la seconda volta in altrettanti giorni che Benedetto critica le politiche del governo socialista spagnolo, chiedendo all'Europa nel suo insieme di riscoprire gli insegnamenti cristiani ed applicarli alla vita quotidiana.

Mentre si dirigeva alla basilica, circa 200 gay e lesbiche hanno organizzato un 'kiss-in' per protestare contro la sua visita e le politiche di Chiesa che considera gli atti omosessuali "intrinsecamente disordinati". Più tardi, alcune centinaia di donne hanno sfilato per protestare contro il loro status di seconda classe nella chiesa e l'opposizione del Vaticano al controllo delle nascite.

La domanda sorge spontanea: ma i soldi dei viaggi per fare certe figure di M. chi glieli dà, l'8 per mille?

Ecco alcune immagini della bella protesta di ieri.

[gallery columns="2"]

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine


Like This!

2 commenti:

  1. Geniale.
    Dovevano proporgli di unirsi a loro, magari ci prendeva gusto e la smetteva di sputare deliranti sentenze.

    RispondiElimina
  2. [...] 200 BACI CONTRO IL DOGMATISMO CRISTIANO [...]

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget