venerdì 26 marzo 2010

IL LIBRO DI ELI



All'indomani della deludente visione dell'acclamato The Book of Eli, film con Denzel Washington ambientato in un futuro post atomico che ricorda fin troppo Mad Max, non posso fare a meno di condividere un paio di considerazioni sul messaggio della pellicola. Il protagonista Eli viaggia verso ovest attraverso una terra desolata e violenta, portando con se quella che è, con tutta probabilità, l'ultima copia della bibbia sopravvissuta ai roghi. Carnegie, il cattivo di turno interpretato da Gary Oldman, si parerà sulla sua strada. Vuole a tutti costi il libro perché è consapevole con con le parole in esso contenute potrà regnare indomito sul nuovo mondo, manipolando a suo piacere gli uomini.

martedì 9 marzo 2010

SCRIVETE IL VOSTRO NOME IN ELFICO

Vuoi scrivere il tuo nome in elfico in dieci minuti? La scrittura elfica appare bella e misteriosa, ma è davvero così difficile da capire? Perché non sostituire le lettere e andare dritti al risultato? Questo è esattamente quello che ha fatto il creatore di questa pagina. Andatelo a scoprire! http://www.starchamber.com/paracelsus/elvish/elvish-in-ten-minutes.html

lunedì 8 marzo 2010

UN ALTRO BUON MOTIVO PER SCARICARSI I FILM



È una delle cose che odio di più. Avete mai provato a tenere fermi tre bambini piccoli ai quali avete appena promesso la visione di un DVD? Beh, questa è una situazione che mi capita molto spesso e posso assicurarvi che non è semplice, come d'altronde niente è semplice con tre bimbi piccoli, specialmente se sono maschi scatenati come i miei. Il DVD è l'ultima risorsa, prima dello sclero totale. Con qualche rimorso li sbatti davanti allo schermo, o come usa dire un mio caro amico, li “intubi”, dopo di che puoi finalmente tirare il fiato, se non fosse che...

Prendete un DVD pagato, infilatelo nel lettore e cosa succede? Guardatevi la vignetta! Mentre scorrono le immagini della pubblicità e delle immancabili avvertenze contro la pirateria, i bimbi ti urlano negli orecchi, saltano sul divano e chiedono disperatamente di vedere il film. Te intanto stringi tra le mani tremanti il telecomando, cercando inutilmente di saltare i contenuti che partano in automatico all'inizio di ogni DVD, ma non succede niente. Te li devi sorbire fino all'ultimo. Smadonni, insegnando ai tuoi figli il senso della vita, e pensi: ma chi me lo fa fare a comprarli, questi maledetti aggeggi.

Ecco un altro splendido motivo per scaricarsi i film. Perché se proprio dobbiamo parlare di etica, spiegatemi che metro di etica usano le etichette quando mettono in vendita un prodotto che ti forza a visionare un sacco di roba di cui non te ne frega niente.
Si è verificato un errore nel gadget